Riduci il ritardo o il ritardo negli auricolari Bluetooth: suggerimenti e soluzioni

Riduci il ritardo o il ritardo negli auricolari Bluetooth

Cuffie Bluetooth non sono le grandi rivoluzioni del nostro secolo, ma dobbiamo ammettere che ci hanno semplificato un po' la vita. E, nonostante le cuffie cablate fossero praticamente infallibili, non era proprio piacevole passare qualche minuto a districare nodi prima di poter ascoltare una canzone. Il concetto "True Wireless" è qui per restare, ma le cuffie wireless hanno ancora molti problemi in sospeso, ad esempio ritardo , bassa qualità or incompatibilità tra codec .

Le cuffie cablate sono migliori del Bluetooth?

Può sembrare incredibile, ma non importa quanto avanza la tecnologia, ci sono soluzioni del passato che continuano a superare le invenzioni del presente. Esistono molti tipi e gamme di cuffie wireless, ma in pratica quasi nessun brano musicale che ascolti con uno di questi dispositivi supererà la qualità che già avevamo con il mitico CD.

Le cuffie cablate si limitavano semplicemente a trasmettere un'onda meccanica dalla scheda audio di un lettore al nostro orecchio. Togliere il cavo dall'equazione , ciò che deve viaggiare dal telefono all'auricolare è un'onda elettromagnetica. Successivamente, tali informazioni devono essere trasformate nel piccolo dispositivo che hai inserito nell'orecchio. Questo è il compito del DAC. Ma la cosa non si ferma qui. In modo da trasmettere così tanti dati in tempo reale utilizzando Bluetooth, è necessario comprimere le informazioni . Per questo, il famoso codec sono usati. Questi ultimi sono responsabili del fatto che potrebbe esserci un divario tra ciò che stai suonando e ciò che stai ascoltando, nonché della spiegazione del perché AirPods suona meglio su un iPhone che su un Android Telefono.

Il problema è la latenza

Comodi auricolari limpiari

Compri delle nuove cuffie e le provi sul telefono. Sono ottimi per l'ascolto Spotify o il podcast occasionale. Ma un giorno, scopri che la serie che stai guardando Netflix non è sincronizzato con il suono. Questo problema si verifica sempre meno, perché la tecnologia avanza. Tuttavia, è possibile che ti sia successo e vuoi sapere se c'è un modo per farlo risolvi questo problema , che è piuttosto fastidioso quando si guardano film, serie o Youtube. video.

Quello spazio che si percepisce tra le labbra dell'interlocutore e quello che si sente è il famoso latenza . Questo intervallo di tempo esiste sempre, anche quando utilizziamo i cavi. La latenza è misurata in millisecondi , ed è completamente impercettibile quando si passa a valori bassi. Tuttavia, quando la latenza è alta, l'esperienza di ascolto può essere completamente rovinata.

codec

Ogni auricolare supporta un numero di codec . Lo stesso vale per ogni dispositivo che utilizzerai come sorgente audio. Ci sono codec migliori e peggiori, ma la cosa più importante da sapere è che l'auricolare e il dispositivo di riproduzione devono supportare lo stesso codec . Soprattutto quando si parla di apparecchiature di fascia alta. Conoscere i codec è fondamentale per poter ottenere il massimo da ogni prodotto ed evitare la temuta latenza.

SBC

Questo standard è stato creato nel 1993 ed è il codec minimo che qualsiasi dispositivo audio Bluetooth deve supportare . Utilizza il profilo audio A2DP. La cosa negativa di questo codec è che la sua compressione è abbastanza migliorabile. Raggiunge un tasso massimo di kbps 328 , e il suo ritardo è il suo tallone d'Achille.

CCA

Airpod max.

È stato uno sviluppo di diverse aziende, tra cui AT&T, Nokia i Sony spicca, solo per citarne alcuni. La sua qualità audio è superiore a SBC, ma la sua latenza è anche peggiore. È diventato abbastanza popolare grazie a Apple e YouTube. Nonostante sia un vecchio standard, negli anni è migliorato, soprattutto nella sezione della trasmissione wireless.

In questo codec possiamo includere il LD-AAC e sue varianti , che è quello che Apple utilizza nei suoi AirPods. Attualmente molti dei suoi problemi originari sono stati risolti grazie alle sue evoluzioni, e si può dire che si tratta di un codec in grado di affrontare i più avanzati del settore.

Sony LDAC

Sony WH-1000XM5

Questo è anche uno dei codec più avanzati abbiamo oggi. È la spiegazione del perché le cuffie wireless di questo marchio hanno la fama che hanno. Ha tre varianti:

  • LDAC 330kbps
  • LDAC 660 kbps
  • LDAC 990 kbps

Qualcomm aptX

qualcomm aptx.jpg

Questo codec iniziò ad essere sviluppato negli anni '80. Nel 2015, Qualcomm lo ha rilevato per svilupparlo. Hanno raggiunto tre varianti :

  • Bassa latenza – con la variante aptX LL. Supporta una velocità di circa 30 ms.
  • Alta definizione : con la variante aptX HD. Questo codec è progettato per ascoltare musica. La latenza viene sacrificata per aumentare il bitrate massimo, essendo uno standard che supera la qualità del suono di un CD, potendo spostarsi fino a 576 kbps a 24 bit e 192 kHz.
  • Codec adattivo : permette di passare da aptX LL ad aptX HD a seconda di cosa stiamo giocando, raggiungendo anche valori intermedi.

LDHC (audio wireless ad alta risoluzione)

codec lhdc xiaomi.jpg

Questo codec è stato sviluppato dall'HWA e ha due varianti . L'associazione è supportata da importanti aziende del settore come Sennheiser, AudioTechnica, Pioneer o Huawei. Il codec è in grado di fornire un massimo di 900 kbps a 24 bit e 96 KHz con latenza relativamente bassa .

LC3

Bluetooth ble audio lc3.jpg

Consente un bitrate compreso tra 160 kbps e 345 kbps tra 8 e 48 kHz con una latenza molto bassa. È uno sviluppo del Bluetooth Special Interest Group (SIG). È racchiuso in Bluetooth LE audio tecnologia.

Come risolvere i problemi di latenza sull'auricolare Bluetooth

Alcune soluzioni che servono a ridurre al minimo la latenza delle cuffie sono:

Aggiorna i codec su entrambi i dispositivi

Sound Blaster G3 creativo

Ora che conosci i codec più importanti là fuori, è il momento per identificare quelli compatibili con il tuo telefono i il tuo cuffia .

Se hai un vecchio cellulare e nuove cuffie, il problema di latenza potrebbe essere presente. Aggiorna il sistema operativo e il firmware delle tue cuffie . L'obiettivo di questo processo è evitare di utilizzare il codec più generico, che, essendo il più vecchio, è ovviamente quello che funziona peggio.

Riaccoppiare il dispositivo

A volte, il problema non è tanto il codec quanto un problema specifico. Dovresti accoppiare di nuovo il dispositivo se ritieni che ci siano problemi di connessione o se noti solo latenza in uno dei due auricolari .

Evita le interferenze

BeoPlay E8 Sport

Come sappiamo, la connessione tramite Bluetooth è molto delicata. Prima di tutto, la distanza massima alla quale di solito funziona è 10 metri . Eventuali ostacoli possono causare un malfunzionamento.

Se abbiamo alcuni dispositivi collegati e che utilizzano anche il Bluetooth, potrebbero interferire con la qualità . Ciò potrebbe causare interferenze e aumentare la latenza durante l'ascolto del suono.

Non tutti i telefoni e le cuffie sono compatibili

Cuffie True Wireless

Torniamo all'argomento di codec . Qualsiasi produttore di cuffie che voglia utilizzare uno di quei meravigliosi codec di cui abbiamo parlato nella sezione precedente, deve passare attraverso la scatola – se i loro proprietari vendono licenze, ovviamente. Le cuffie più economiche supportano solo i codec più vecchi. Ridurre al minimo la latenza sarà impossibile. Adesso capisci perché puoi comprare delle cuffie wireless per la palestra a dieci euro, giusto?

Ma potremmo anche avere il problema con il dispositivo di riproduzione . Puoi avere ottime cuffie e un cellulare il cui produttore non ha pagato le licenze per utilizzare quel codec. Risultato? L'auricolare funzionerà utilizzando un codec diverso. Per questo motivo, gli AirPod si sentono meglio su iPhone e le cuffie Sony si sentono perfettamente su qualsiasi cellulare che supporti LDAC. Con i sistemi la cosa varia anche. Android non gestisce bene i codec e la sua inefficienza è evidente quando si utilizza uno così impegnativo dal punto di vista computazionale come AAC.

Prima di acquistare un auricolare Bluetooth, guarda il foglio delle specifiche del telefono e analizzare attentamente quali codec supporta. Quindi procurati un auricolare compatibile. In caso contrario, il tuo dispositivo funzionerà con un codec non ottimale. E lo noterai sia in termini di qualità che di latenza .