Controllo visivo: cos'è e come attivarlo in Windows 10 e Windows 11

Il miglioramento dell'accessibilità è uno dei fronti aperti Microsoft ha aperto per garantire che il suo sistema operativo possa raggiungere tutti i tipi di utenti indipendentemente dal fatto che possano avere qualche tipo di disabilità. Per questo ha introdotto Windows 10 e Windows 11 una funzionalità innovativa come la tecnologia di tracciamento oculare. Ciò consente di controllare il cursore del mouse, scrivere utilizzando la tastiera sullo schermo o comunicare tramite messaggi di sintesi vocale.

Questa nuova funzionalità si rivolge a persone con determinate disabilità, che con l'ausilio di un'apposita telecamera riescono ad interagire e lavorare con un computer, raggiungendo la loro totale integrazione e totale autonomia. Questa funzione si basa sulla tecnologia di eye tracking, quindi vedremo come coincidono entrambi, quali sono i loro vantaggi e svantaggi e come attivarla in Windows.

Controllo visivo: cos'è

Che cos'è il rilevamento degli occhi

Da anni sono state sviluppate tecnologie che consentono a qualsiasi tipo di utenza con disabilità cognitive o fisiche per utilizzare normalmente il computer. Ciò garantisce che possano condurre una vita completamente indipendente. Ecco perché è emerso ciò che oggi conosciamo come eye tracking o eye tracking.

Questa tecnologia permette di selezionare oggetti su uno schermo usando solo gli occhi, facilitando la manipolazione sia di computer che di software e può essere utilizzata da persone di tutte le età, dai bambini agli anziani che hanno subito un incidente o una malattia che l'ha colpita in modo permanente alle proprie capacità comunicative.

A cosa serve la funzione Eye Control?

Microsoft ha introdotto nel 2017 la versione preliminare del suo Funzione di controllo oculare appositamente progettato per persone con bisogni speciali e già operativo in fase beta sia in Windows 10 che in Windows 11. Utilizzandolo, gli utenti disabili possono accedere al PC, controllare mouse e tastiera con gli occhi e comunicare con le persone tramite testo -parlare. Ecco perché ci troviamo di fronte a una funzionalità rivoluzionaria che sarà di grande aiuto per gli utenti con disabilità.

Per utilizzare questa speciale funzione hardware, un eye tracker è obbligatorio. Al momento ci sono solo pochi dispositivi compatibili come:

  • Tobii Eye Tracker 4
  • Tobii EyeX
  • Tobii Dynavox PC Eye Plus
  • Eye Mobile Mini
  • Eye Mobile Plus
  • PC Eye Mini
  • Esplora PCEye
  • Tobii Dynavox I-Series+
  • EyeTech TM5 Mini

Questi dispositivi cercano di capire quale parte dello schermo stiamo guardando trasformandola in un cursore del mouse. Successivamente, mentre muovi gli occhi, le modifiche vengono applicate. Senza dubbio, questa è una funzionalità rivoluzionaria implementata in Windows che diventerà di grande aiuto per tutti gli utenti con disabilità.

Svantaggi del suo utilizzo

La funzione Eye Control è nella sua prima fase di sviluppo, quindi al momento è tutt'altro che perfetta, quindi potremmo riscontrare alcuni svantaggi che la rendono non del tutto accessibile a tutti gli utenti.

Questa funzione è disponibile in Windows 10 e Windows, tuttavia, la tastiera supporta solo il layout En-US e alcune impostazioni sono disponibili solo in inglese . Per utilizzarlo non è necessario modificare la configurazione regionale e la lingua del PC poiché non ne pregiudica l'utilizzo. Al momento non è compatibile con la tastiera in spagnolo, cosa che dovrebbe arrivare nel tempo.

Possiamo scoprire che l'eye tracker può scambia alcune ombre e riflessi per qualcosa di normale se teniamo conto che è ancora in fase beta. Dovremmo anche tenere presente che può funzionare in modo diverso a seconda del colore e della dimensione degli occhi, nonché di coloro con cui indossano gli occhiali, quindi è un fattore da tenere in considerazione.

Un altro fattore negativo è che l'azienda stessa afferma che questa nuova funzione potrebbe non funzionano correttamente alla luce del sole , e al momento stanno lavorando al problema. Allo stesso modo, anche non sembra funzionare quando gli utenti spostano il computer in una condizione di luce diversa, quindi in questo caso sarà necessaria una ricalibrazione, che richiederà un riavvio dello strumento.

Inoltre, dobbiamo tenere a mente che il prezzo degli eye tracker è ancora troppo alto , superiore a 200 euro, che ne impedisce l'accesso a molti utenti.

Attiva in Windows 10

Se vogliamo attivare la funzione Eye Control in Windows 10, dobbiamo accedere alla sezione "Configurazione". Per fare ciò, premi la scorciatoia da tastiera "Windows + I". Quindi fare clic su "Accessibilità" .

Accessibilità su Windows 10

Nella nuova schermata che appare, clicchiamo su “Controllo visivo” che troviamo in fondo al menu di sinistra. Per poter eseguire l'attivazione, sarà necessario aver precedentemente collegato un dispositivo di tracciamento oculare compatibile. Fatto ciò, dovrebbe apparire una barra di controllo che ci permetterà di interagire con il PC usando i nostri occhi.

Controllo oculare su Windows 10

Ha una funzione all'estrema sinistra che sposta la barra dalla parte superiore dello schermo verso il basso o viceversa. Ha anche funzioni della tastiera attraverso le quali possiamo scrivere con i nostri occhi, oltre a funzioni di sintesi vocale, attraverso le quali possiamo scrivere una frase e farcela narrare dal narratore. Inoltre, il cursore sullo schermo ci aiuterà a poter interagire con i diversi elementi che appaiono sullo schermo.

Configura in Windows 11

Se vogliamo abilitare la funzione Eye Control in Windows 11, dobbiamo accedere al menu Configurazione premendo la combinazione di tasti "Windows + I". Quindi fare clic su "Accessibilità" nel pannello di sinistra e quindi “Controllo visivo” nel pannello di destra.

Accessibilità e controllo oculare su Windows 11

Questo apparirà come disattivato, quindi dovremo fare clic sul pulsante per attivarlo. Per questo è essenziale che ci siamo precedentemente collegati un dispositivo di tracciamento oculare . Questo dovrebbe aprire una sorta di pannello di controllo da cui è possibile eseguire varie funzioni, come fare clic con il pulsante destro del mouse, fare clic con il pulsante sinistro, attivare la visualizzazione attività, tra le altre.

Attivare il controllo oculare su Windows 11

Questa tecnologia prevede il posizionamento di un ricevitore e trasmettitore sul monitor o su un tavolo di fronte all'utente. Questo è responsabile dell'emissione di una luce a infrarossi che è responsabile del riflesso degli occhi dell'utente sul monitor del nostro PC. Utilizzando una o due telecamere focalizzate, vengono rilevati i riflessi della luce infrarossa e tramite algoritmi il ricevitore identifica dove sta guardando l'utente e spostando il mouse.