La connessione di rete cablata diventa semplice: spiegazione di PLC e switch di rete

Quando devi connettere più dispositivi tramite cavi di rete e desideri la flessibilità di farlo da qualsiasi punto della casa, abbiamo un'alternativa molto pratica da condividere. Sebbene il Wi-Fi sia un modo comune per connettere i dispositivi alla rete domestica, ci sono situazioni in cui è preferibile utilizzare una connessione cablata. Offre maggiore stabilità, velocità e meno problemi di connettività. Tuttavia, non tutte le case sono dotate di porte Ethernet, ed è qui che questa alternativa torna utile.

Ad esempio, potresti voler connettere dispositivi come un televisore, un computer o anche un telefono cellulare alla tua rete tramite un cavo se riscontri interferenze, hai un segnale wireless debole o riscontri limitazioni con l'adattatore di rete wireless. Ecco come è possibile ottenere questo risultato utilizzando due componenti essenziali: dispositivi Power Line Communication (PLC) e uno switch di rete.

rete cablata

I dispositivi PLC funzionano attraverso il cablaggio elettrico della tua casa. In genere, vengono forniti in una confezione da due. Dovrai collegarne uno al router e l'altro a una presa di corrente in una posizione diversa all'interno della casa. Questa configurazione estende la connessione di rete a quell'area remota.

Una volta adottata questa disposizione, il passaggio successivo è collegare uno switch di rete al PLC. È fondamentale assicurarsi di acquistare PLC con porte Ethernet, poiché alcuni modelli offrono solo connettività Wi-Fi, che non è adatta al nostro scopo. Collegando lo switch di rete al PLC, avrai la possibilità di collegare più dispositivi cablati.

Vale la pena notare che gli switch di rete sono disponibili in varie configurazioni, offrendo diversi numeri di porte Ethernet. Puoi scegliere un modello con 4 porte, 8 porte, 16 porte o più, a seconda delle tue esigenze specifiche. Se prevedi di connettere numerosi dispositivi, opta per uno switch con un numero sufficiente di porte disponibili.

Ora parliamo di un fattore essenziale: la velocità. Per garantire prestazioni ottimali, avrai bisogno di dispositivi che offrano una buona velocità, soprattutto se intendi trasmettere video in streaming sul televisore, giocare ai giochi sul computer e così via. Innanzitutto, i PLC selezionati dovrebbero fornire una velocità adeguata. Inoltre, tieni presente che la velocità verrà distribuita tra le porte dello switch. In altre parole, se colleghi 4 dispositivi a un PLC che supporta fino a 2000 Mbps, ciascuno di questi 4 dispositivi non raggiungerà 2000 Mbps individualmente.

Etherneter

Inoltre, prestare attenzione alla velocità supportata dallo switch di rete stesso. Alcuni modelli sono dotati di Fast Ethernet, mentre altri offrono Gigabit Ethernet. La distinzione è significativa, poiché Fast Ethernet è limitata a 100 Mbps, mentre Gigabit Ethernet supporta velocità fino a 1 Gbps, una considerazione cruciale, soprattutto quando si sfruttano connessioni in fibra ottica ad alta velocità. Può essere utile anche comprendere le differenze tra switch gestiti e non gestiti.

Utilizzando dispositivi PLC e uno switch di rete, puoi connettere facilmente numerosi dispositivi cablati a Internet. Questo metodo elimina la dipendenza dalle reti wireless, risultando potenzialmente in una connessione più stabile con migliore velocità e affidabilità.