Perché dovresti evitare le app di aumento del volume: proteggi il suono del tuo smartphone

Tutti noi abbiamo le nostre idiosincrasie quando si tratta di utilizzare i nostri telefoni cellulari, dal portarli in bagno durante la doccia al trascurare di impostare una sequenza di sblocco per una maggiore sicurezza. Tuttavia, una pratica comune che può potenzialmente danneggiare il tuo dispositivo non ha nulla a che fare con virus o software dannoso: è l'uso di app che promettono di migliorare le prestazioni del tuo telefono, ad esempio aumentandone il volume massimo. In questo articolo sconsigliamo vivamente di cadere nella trappola dell'app di aumento del volume e spieghiamo il perché.

Il desiderio di un suono più forte

lettore per smartphone

Molti utenti di smartphone hanno riscontrato questo problema: ti stai godendo la tua musica o il tuo podcast preferito, ma gli altoparlanti del telefono semplicemente non forniscono il volume desiderato. Ciò può essere particolarmente frustrante quando gli altoparlanti del telefono non sono particolarmente robusti. Di conseguenza, molti utenti cercano modi per migliorare la qualità del suono del proprio telefono, ma questa ricerca di un audio più forte può portare a risultati deplorevoli.

App che mettono in pericolo i tuoi altoparlanti

Una rapida ricerca sul Play Store per "Volume Booster" produce una miriade di app che promettono di amplificare in modo significativo il volume del tuo telefono fino al 200% o più. Sebbene queste app possano inizialmente fornire un aumento del volume, possono essere dannose non solo per l'udito ma anche per gli altoparlanti del tuo dispositivo.

Gli smartphone, insieme ai loro altoparlanti, sono progettati per gestire una gamma specifica di decibel in base alle loro capacità di uscita audio e al numero di altoparlanti. L'utilizzo di app per l'aumento del volume può sovraccaricare il sistema audio del telefono, causando potenzialmente danni a lungo termine. Questo danno potrebbe manifestarsi con un degrado della qualità del suono nel tempo o con una riduzione del livello massimo del volume alle impostazioni standard del dispositivo. Di conseguenza, è fortemente consigliabile astenersi dal scaricare o utilizzare tali app per aumentare il volume del telefono.

volume in movimento

Alternative più sicure

Invece di ricorrere ad app di aumento del volume potenzialmente dannose, considera di investire in altoparlanti esterni che forniscono una qualità del suono superiore e sono compatibili con tecnologie come Dolby Atmos. Puoi identificare facilmente tali funzionalità esaminando le specifiche dell'altoparlante sul sito Web del produttore o utilizzando strumenti come il comparatore MovilZona per confrontare diversi modelli.

Ecco alcuni consigli sugli smartphone noti per la loro qualità audio e il supporto Dolby Atmos:

  1. Xiaomi 13T: L'ultima versione di Xiaomi, al prezzo di 497 euro, è uno smartphone di fascia alta conveniente con altoparlanti eccezionali, uno schermo abilitato per Dolby Atmos, funzionalità avanzate della fotocamera e prestazioni eccezionali.
  2. Motorola G23: Per un'opzione economica a soli 130 euro, il Motorola G23 vanta un display a 90 Hz, un'ampia durata della batteria, una fotocamera da 50 MP e doppi altoparlanti con supporto Dolby Atmos.
  3. Samsung Galaxy A54: Il Galaxy A54 5G di Samsung, con un prezzo inferiore a 350 euro, offre altoparlanti stereo con suono Dolby Atmos, un design premium che ricorda la serie Galaxy S e la garanzia di aggiornamenti a lungo termine.

Volume di GooglePixel

In alternativa potete acquistare per circa 44.90 euro un altoparlante Bluetooth che può essere collegato allo smartphone per ottenere un volume elevato e un'eccellente qualità del suono. Sebbene le app per aumentare il volume possano fornire risultati a breve termine, il loro impatto a lungo termine sul telefono rimane incerto. Per preservare la qualità audio e la longevità del tuo smartphone, considera queste alternative più sicure.