Che cos'è il Ray Tracing dei videogiochi ea cosa serve?

Qual è il Ray Tracing dei videogiochi

Tracciamento dei raggi è stato introdotto nel 2018 con Nvidia Turing schede grafiche alimentate al silicio e viene venduta come la grande novità per questa nuova generazione di console. Tuttavia, ci sono ancora molti giocatori che non hanno molto chiaro in cosa consiste questa tecnologia e se ha un impatto reale sul gameplay quando si è seduti sul divano e si sta giocando. Spieghiamo un po' cos'è il famoso ray tracing consiste e se oggi ne vale la pena o no.

Che cos'è il ray tracing?

Guerre stellari con ray-tracing.

Ray-tracing o ray-tracing non è una nuova tecnologia. Fondamentalmente, consiste nell'illuminare una scena progettata dal computer nello stesso modo in cui la luce farebbe nel mondo reale.

Questo che a priori può sembrare così semplice, non è per i nostri computer. Simulare la luce presuppone uno sforzo enorme a livello computazionale, dal momento che il computer deve calcolare ogni raggio di luce, e determinare quali raggi rimbalzano, quali vengono assorbiti e quali altri saranno coperti da un oggetto, generando ombre.

Il ray tracing esiste in teoria da decenni ed è stato messo in pratica solo da alcuni studi di animazione che avevano abbastanza potere per renderizzare le scene usando questa tecnica . Fino al 2018, l'idea di poter avere nei nostri computer (o console) schede grafiche in grado di simulare i raggi di luce sembrava ancora lontana. Ancora oggi, a quattro anni di distanza, c'è ancora molto lavoro da fare, e sono molti i videogiochi che non beneficiano particolarmente della tecnica, a causa della difficoltà che esiste ancora quando si tratta di implementarlo .

Ray Tracing vs. Rasterizzazione

Gli ingegneri del software hanno colpito il energia barriera quando hanno provato ad applicare il ray tracing per la prima volta, quindi hanno dovuto escogitare un sistema per rendere più facile lavorare con il silicio. Questo è come rasterizzazione emerso , che è il modello che è stato utilizzato — e continua ad essere utilizzato — praticamente in tutti i videogiochi che conosciamo.

Rasterizzazione funziona l'opposto del ray tracing . Innanzitutto, ogni oggetto nella scena è dipinto a colori. E poi, viene applicata la logica matematica per determinare le luci e le ombre, sebbene l'effetto venga applicato solo ai pixel che si trovano nel campo visivo della fotocamera. Anche se questo sistema può sembrare un po' arcaico, la verità è che è stato talmente perfezionato che è possibile ottenere risultati anche molto simili a quelli ottenuti con il ray tracing. Tuttavia, il ray-tracing avrà sempre ombre e riflessi di qualità superiore .

Pertanto, l'obiettivo del ray tracing è rendere gli ambienti tridimensionali nello stesso modo in cui si formano le immagini nel nostro mondo. Al momento, il ray tracing coesisterà per molti anni con la rasterizzazione. Oggi, il ray tracing ne ha parecchi limitazioni e c'è ancora un limite tecnico quando si spostano determinati giochi a risoluzioni molto alte, cosa che la rasterizzazione ha risolto in modo efficiente.