Ubuntu Core 20: il sistema per proteggere i dispositivi IoT

L'Internet of Things ha oggi un ruolo molto importante per gli utenti. Sono tutti quei dispositivi che abbiamo a casa e che sono connessi a Internet. Ad esempio, possiamo citare un televisore, smart combillas, lettori video ... Ora, dobbiamo tenere presente che rappresentano una minaccia alla sicurezza se non li configuriamo correttamente. In questo articolo parleremo di Ubuntu Nucleo 20 , progettato per migliorare la sicurezza su IoT dispositivi.

Ubuntu Core 20, versione minima per dispositivi IoT

Canonical ha sviluppato Ubuntu Core 20, una versione minimale basata su Ubuntu 20.04 LTS e progettata per dispositivi IoT e sistemi embedded. L'obiettivo è migliorare la sicurezza del dispositivo con Secure Boot, crittografia completa e ripristino.

Nucleo libero 20

Si basa su Applicazione Ubuntu ecosistema ed è in grado di offrire un sistema per dispositivi intelligenti e mantenere la sicurezza in ogni momento. Permette di avere i dispositivi aggiornati in ogni momento, con una progettazione e sviluppo adeguati.

Secondo Mark Shuttleworth, fondatore e CEO di Canonical, ogni dispositivo connesso necessita di una sicurezza della piattaforma garantita e di un app store. Inoltre, garantisce che Ubuntu Core 20 consenta agli innovatori di creare cose altamente sicure e concentrarsi interamente sulle proprie caratteristiche e applicazioni uniche, con aggiornamenti di sicurezza integrati nel sistema operativo.

Uno dei punti interessanti di Ubuntu Core 20 è che utilizza un sistema con estensione superficie di attacco più piccola . Ciò si ottiene riducendo il numero di programmi installati di base nel sistema operativo. Ciò riduce le possibilità che un utente malintenzionato possa sfruttare le vulnerabilità.

Il software stesso impedisce l'installazione di altri programmi non autorizzati. Inoltre, la crittografia del disco aiuta a soddisfare i requisiti di privacy per alcune applicazioni sensibili agli utenti, nonché organizzazioni o imprese.

Ubuntu Core 20 avrà supporto per la manutenzione della sicurezza per 10 anni su x86 e ARM architettura del processore.

Pertanto, siamo di fronte a una nuova versione del sistema operativo in grado di migliorare la sicurezza dei dispositivi. Sappiamo già che questo è un fattore molto importante e che dobbiamo sempre tenerne conto per evitare problemi che ne compromettano il corretto funzionamento.

La protezione dei dispositivi IoT è essenziale

Come abbiamo indicato, ne abbiamo sempre di più Internet delle cose dispositivi nelle nostre case. È molto importante proteggerli adeguatamente, poiché altrimenti un utente malintenzionato potrebbe accedere alla nostra rete e compromettere altri computer che abbiamo connesso.

È essenziale che siano all'altezza quando . In questo modo non solo miglioreremo le prestazioni, ma saremo in grado di risolvere eventuali vulnerabilità che si presentano. Avere sempre le patch e gli aggiornamenti più recenti sarà fondamentale.

Dobbiamo anche proteggerli con password che sono forti e complessi. Devono contenere lettere (maiuscole e minuscole), numeri e altri simboli speciali. Tutto questo oltre a casuale e unico. Non dovremmo mai lasciare le chiavi che sono predeterminate con il dispositivo.

Vi lasciamo un articolo con suggerimenti per migliorare la sicurezza nei dispositivi IoT.