Il prezzo delle schede madri è salito del 40%, addio al gaming su PC?

Sicuramente le ultime notizie sul calo dei prezzi di RAM memoria e SSD per il prossimo trimestre ti hanno deliziato. Sei comunque contento perché risparmierai costruendo il tuo prossimo PC, anche se la realtà è diversa. Mindfactory ha pubblicato uno studio che riporta che il prezzo delle schede madri per Intel ed AMD processori ha è aumentato in media del 35-40%.

La triste realtà è che il prezzo generale di un computer non smette di salire anno dopo anno. Il prezzo dei processori e delle schede grafiche è salito alle stelle, facendo diminuire il prezzo della RAM e SSD arrivare a niente. Che anche le schede madri siano salite è chiaramente sintomo che qualcosa non va.

Il prezzo delle schede madri è aumentato del 40%

Avere un computer è una necessità, non un capriccio

Sebbene dove sia più evidente nelle schede grafiche, anche i processori sono diventati piuttosto costosi. Sono due componenti cruciali in qualsiasi sistema. L'utente è costretto ad abbassare le proprie aspettative per inserire budget limitati. Inoltre, il tempo necessario all'utente medio per prolungare la vita del proprio sistema aumenta a causa di questo aumento di prezzo.

Il Rapporto MindFactory ci parla del prezzo medio delle schede madri. Da notare che il rialzo è soprattutto nella fascia media e alta, che sono quelle che sono diventate più care. Vale anche la pena notare che i dati di novembre 2020 vengono confrontati con i dati di marzo 2023. L'incremento si riflette su quelli sviluppati per i processori Intel e per i processori AMD.

chipset da gioco base precio placa intel

Secondo il rapporto, in novembre 2020 il prezzo medio di AMD le schede madri con chipset lo erano 120.5 euro. D'altra parte, questo componente basato su Intel i chipset avevano un prezzo medio di 140.78 euro.

Andiamo ora con i dati medi correnti, in particolare, i dati provengono da 17 Marzo 2023 . Schede madri con AMD costo dei chipset euro 163 in media, un aumento di 35% . Il caso delle soluzioni basate su Intel il chipset è peggio, dal momento che è andato a euro 1,97 , che rappresenta an aumento del 40%.

Ciò significa che il calo dei prezzi degli SSD e delle memorie RAM, che si aggirano intorno al 15-20%, non serve da palliativo. Inoltre, sono componenti più economici, quindi non compensa neanche. Se un SSD da 1 TB è passato da 100 euro a 80 euro, grazie a un calo del 20%, in realtà non copre l'aumento medio tra i 40-60 euro delle schede madri.

chipset di gioco placa base amd

Sony e Microsoft si sfregano le mani

Coloro che beneficiano maggiormente di questa situazione sono Sony ed Microsoft, senza dubbio. Di fronte a questa situazione, gli utenti sceglieranno di abbandonare i giochi su PC e acquistare una console. Terranno il computer per le attività quotidiane come studiare, navigare o lavorare e la console per l'intrattenimento.

Ogni volta che penso che il pensiero che ho di un modello di leasing hardware abbia più senso. Che finiamo per non comprare computer, ma noleggiarli per un po' con un canone mensile. Questo modello, dal punto di vista ambientale, è insostenibile, ma molto più redditizio per le aziende.

E mentre il cloud gaming sembra abbandonato, potrebbe davvero essere qualcos'altro. Un utente potrebbe acquistare un computer "di base" e utilizzare una di queste piattaforme per giocare. NVIDIA GeForce Now è l'esempio più chiaro, che c'è, in attesa latente, che il proprio momento si schiuda?