Sistemi Smart TV a confronto: Google TV e Android TV: quale regna supremo?

Il mondo delle Smart TV è dominato da due importanti sistemi operativi: Tizen on Samsung TV e WebOS accesi LG televisori. A sfondare questo duopolio sono però Google TV e Android TV, offrendo un'esperienza più versatile e adattabile per gli utenti che cercano di massimizzare il potenziale del proprio televisore.

Originariamente, l'incursione di Google nei sistemi operativi televisivi è iniziata con Android TV. Essenzialmente, è il sistema operativo Android, ripensato per schermi più grandi. Sin dal suo inizio, Android TV si è evoluto, ricevendo costantemente aggiornamenti. Poi nel 2020 c’è stata una svolta con l’introduzione di Google TV, che ha dato il via a un confronto complesso.

Google TVAndroid TV

Google TV e Android TV: comprendere le differenze

A prima vista, Google TV e Android TV potrebbero sembrare identiche, ma sottili “sfumature” le distinguono. Entrambi i sistemi supportano la stessa gamma di app, servizi di streaming e giochi. Gli utenti hanno accesso a Google Play Store per il download di app e puoi persino installare app utilizzando APK. Funzionalità come compatibilità con l'assistente vocale e Chromecast il supporto è comune ad entrambi.

Tuttavia, la distinzione chiave risiede nei livelli di personalizzazione. Android TV, essendo il più anziano dei due, dà priorità all'accessibilità delle app. Il suo launcher mostra un elenco di app installate insieme a consigli per altre che potrebbero essere utili. Si ferma, però, prima di suggerire il contenuto. È qui che entra in gioco Google TV. Sfruttando l’apprendimento automatico, comprende le preferenze dell’utente per suggerire contenuti su misura per i gusti individuali.

Android TV è l'ideale per coloro che utilizzano prevalentemente app, giocano e guardano serie e film localmente o tramite unità esterne. App come Kodi e Plex sono facilmente accessibili su questa piattaforma. Google TV, al contrario, è progettata pensando allo streaming. Si integra perfettamente con servizi come Netflix, Disney+ e HBO, offrendo consigli personalizzati sui contenuti. È un sistema più intelligente e incentrato sulla domotica.

Quale supera l'altro?

La differenza fondamentale tra i due risiede nel livello di personalizzazione, simile al launcher di uno smartphone.

Se è necessario fare una scelta, Google TV prende l'iniziativa. Il suo approccio moderno e la sua esperienza rinnovata si allineano meglio con le esigenze contemporanee. La maggior parte dei televisori non Samsung e non LG sono dotati di Google TV, suggerendo un impegno per il supporto a lungo termine e una ridotta obsolescenza. In definitiva, entrambi i sistemi consentono funzionalità simili.

Per quelli senza a Smart TV e non propenso ad acquistare un Chromecast o Fire Stick, dispositivi simili Xiaomiin genere è dotato di Android TV. Nonostante la mancanza di consigli intelligenti, Android TV rimane una scelta solida e versatile, in grado di soddisfare la maggior parte delle esigenze di streaming e app.