Safari 14: versione e novità del browser nativo per Mac

Ieri ci sono stati i lanci del nuovo Apple sistemi operativi ad eccezione del nuovo macOS Big Sur. Tuttavia, c'è una novità di questo sistema operativo che è già presente sui Mac senza la necessità di questa versione: Safari 14. La nuova versione del browser nativo per Mac può essere installato su macOS Catalina. Di seguito vi diciamo come installarlo e quali novità porta.

Come installare Safari 14 su Mac

In realtà questo Safari 14 è un aggiornamento della versione già presente in macOS 10.15.16. Il modo per aggiornarlo è molto semplice, andando a Preferenze di sistema> Aggiornamento software . Qui la nuova versione del browser apparirà come se fosse un aggiornamento di sistema. Il download e la successiva installazione richiedono davvero poco tempo. Come regola generale, non è nemmeno necessario riavviare il file Mac, quindi può essere operativo in pochi secondi a seconda della tua connessione Internet.

Safari 14: versione e novità

Principali novità in Safari 14

macOS Big Sur Safari

Quando apri Safari dopo averlo aggiornato, troverai qualche altra differenza visiva e soprattutto funzionale. Ecco una sintesi delle più interessanti:

  • Il browser è ora 50% più veloce di Google Chrome .
  • Modifica dell'aspetto della finestra dei segnalibri, che ora appaiono con icone più piccole nella parte centrale. La possibilità di visualizzare i suggerimenti di Siri, i rapporti sulla privacy e l'elenco di lettura può essere configurata con il pulsante destro del mouse o con il trackpad. Puoi anche avere un'immagine di sfondo.
  • I report possono essere visualizzati dove viene specificato cosa monitoraggio delle pagine web visiti make. È visibile facendo clic sull'icona dello scudo che appare accanto alla casella dell'URL.
  • Se c'è una password memorizzata nel portachiavi con Safari, ci informerà se è stata compromessa, compromettendo la nostra privacy.
  • Il termoprotettore traduttore viene aggiunto in questa versione, potendo tradurre le pagine rapidamente e facilmente.
  • Gli strumenti per sviluppatori sono stati migliorati quando si tratta di creare estensioni . In effetti, possono facilmente abilitare le estensioni esistenti in Chrome per importarle in Safari. Va notato che questi sono disponibili sul Mac App Store.

Essendo un sito serio, non tutte le novità sono già disponibili . Un esempio di ciò è il traduttore o le estensioni, che non è completamente arrivato. Anche alcuni dettagli estetici come le immagini di sfondo sono assenti. Questo potrebbe essere completato all'arrivo di Big Sur, trattandosi di un aggiornamento con miglioramenti della privacy e della sicurezza concentrati su quei computer Mac la cui ultima versione del sistema sarà quella di Catalina.