Procedi con cautela: comandi che non dovresti mai eseguire sul tuo computer

Per massimizzare la funzionalità del sistema operativo del nostro computer, la maggior parte degli utenti si affida all'interfaccia grafica disponibile. Tuttavia, per gli utenti più avanzati che cercano un maggiore controllo sul proprio sistema, entrambi Linux distribuzioni e Microsoft'S Windows offrono la possibilità di utilizzare la riga di comando. Che si tratti del terminale open source in Linux o dello strumento CMD in Windows, questa interfaccia della riga di comando è uno strumento potente.

L'utilizzo dei comandi nell'interfaccia della riga di comando può essere vantaggioso per attività e comportamenti specifici che potrebbero essere limitati nell'interfaccia grafica. Tuttavia, comporta dei rischi. I comandi eseguiti in modo errato possono potenzialmente danneggiare o addirittura distruggere il sistema operativo. Questo vale sia per gli utenti Linux che per quelli Windows. Pertanto, è essenziale prestare attenzione ed evitare determinati comandi a meno che non si abbia fiducia nelle proprie conoscenze e competenze.

pericolo-windows-linux

Comandi Linux da evitare

  1. mkfs.ext4 /dev/sda: questo comando formatta l'intero sistema operativo, provocando la perdita di tutti i dati presenti sul PC.
  2. rm -Rf /: L'esecuzione di questo comando dalla directory principale elimina tutte le cartelle sul disco rigido, cosa che non è quasi mai consigliata.
  3. shred /dev/sda: questo comando cancella in modo irreversibile tutto il contenuto del disco rigido.
  4. dd if=/dev/random of=/dev/sda: Copia il contenuto casuale sull'unità disco principale senza possibilità di ripristino.
  5. :(){ :|:& };:: Questo comando non distrugge il sistema operativo ma fa sì che una funzione entri in un ciclo, consumando tutta la memoria e mandando in crash il computer.

Comandi di Windows con cui prestare attenzione

  1. rd/s/q/ C:: Questo comando apparentemente innocuo cancella tutti i dati su un'unità specificata.
  2. diskpart: Sebbene utile, questo comando può essere pericoloso. Per esempio, format fs=ntfs elimina tutto il contenuto dell'unità selezionata.
  3. Erase: questo comando, come suggerisce il nome, elimina il contenuto specificato dal disco rigido.
  4. Rd: Elimina intere cartelle, comprese le cartelle di sistema, quindi usalo con attenzione.
  5. Format c:: Questo comando classico formatta l'unità C, rendendo potenzialmente inutilizzabile il sistema.

Prestare attenzione con gli script

Il vero pericolo sta nell'eseguire script o codici copiati da internet. Alcuni script potrebbero contenere comandi distruttivi nascosti al loro interno. Per stare al sicuro, utilizza codice proveniente da fonti affidabili ed esaminalo attentamente per assicurarti che non esegua azioni indesiderate sul tuo computer.

Ricorda che un piccolo errore o una svista possono causare danni significativi o perdita di dati, quindi è fondamentale affrontare le operazioni da riga di comando con attenzione e una profonda comprensione di ciò che fa ciascun comando.