NVIDIA NGX: AI per migliorare la grafica con RTX

Sicuramente ti chiedi come sia possibile che l'Intelligenza Artificiale aiuti gli sviluppatori a creare giochi migliori, immagini migliori e, in definitiva, a realizzare una grafica migliore con più realismo. La risposta, se non tutta, è in gran parte una tecnologia molto poco conosciuta che viene dalla mano di NVIDIA: NGX , che è uno del Santo Graal per il futuro dell'IA quando si lavora con le GPU.

La domanda più fondamentale se non abbiamo molta idea di nessuno di questi argomenti potrebbe essere, come funziona un file GPU lavorare con l'intelligenza artificiale? Tutto è molto più semplice, ma allo stesso tempo un po 'complicato da spiegare se prendiamo in considerazione le architetture RTX delle schede grafiche NVIDIA, soprattutto un'unità specifica per questo scopo, i Tensor Cores.

NVIDIA NGX

Il deep learning dà forma a NVIDIA NGX AI

SM Ampere

Come sicuramente già sappiamo, le unità Tensor Cores vengono utilizzate da NVIDIA nei videogiochi per il Deep Learning Super Sampling, poiché necessita dell'inferenza dell'AI per sovracampionare i pixel.

Ma questa visione dei Tensor Core è incompleta, poiché stiamo vedendo cosa accade solo dal lato del giocatore e non dal lato dello sviluppatore, che crea quelle immagini che vengono poi ridimensionate. È qui che entra in gioco NVIDIA NGX e si basa sul suo utilizzo per dare vita a immagini più realistiche, poiché non è altro che uno stack tecnologico basato su Deep Learning che fornisce agli sviluppatori funzioni AI per accelerare o migliorare la grafica, le immagini e persino l'elaborazione video in tempo reale.

Come abbiamo già accennato, per funzionare ha bisogno di un'unità specifica che funzioni dal basso ed è qui che entrano in gioco i Tensor Core delle GPU RTX. NVIDIA NGX SDK fornisce agli sviluppatori una serie di funzioni di Intelligenza Artificiale a loro disposizione tramite reti che sono state addestrate sul supercomputer NVIDIA Saturn V.

Cosa può fare questa tecnologia e come lo fa?

Potremmo dire che in generale ci sono 3 scenari che abbracciano il resto: immagini, video e giochi. Per ognuna di esse esistono diverse funzioni che gli sviluppatori possono utilizzare per molteplici scopi, visto che stiamo parlando di un SDK completo e molto potente.

Per includere alcuni esempi, in un'immagine possiamo eliminare il contenuto da essa e crearlo tramite AI, che sostituirà perfettamente il contenuto poiché la rete neurale (InPainting) è stata addestrata.

Possiamo inserire fotogrammi interpolati in un video, dare vita a qualsiasi liquido in una serie di immagini che non lo contenevano ea due velocità differenti, poiché l'AI identifica il movimento della telecamera e ci permette di aggiungere quegli FPS sullo schermo che non esisteva.

In immagini a bassa risoluzione o difettose, puoi ridimensionare fino a 8 volte la qualità originale allungando i pixel esistenti e filtrandoli tra di loro grazie all'IA.

Crea nuovi pixel in base alla tua formazione e li posiziona dove sono necessari, migliorando la qualità dell'immagine e la nitidezza. Nei giochi è ancora più sorprendente come funziona, dato che la funzione è inclusa nel driver NVIDIA e come abbiamo già intuito, viene utilizzata per DLSS attraverso precedenti training su Saturn V.

ngx_overview-1024x577

Il suo funzionamento è semplice, poiché quando il driver rileva la chiamata della funzione dà pieno accesso a NGX per utilizzare l'hardware e riscalare i frame in tempo reale tramite DLSS.