Come mettere a fuoco perfettamente con la fotocamera mobile

L'evoluzione delle fotocamere mobili è andata oltre quanto potessimo immaginare qualche anno fa. In precedenza i risultati non erano per nulla incoraggianti, ma oggi la nitidezza delle immagini può essere paragonato a ciò che offrono le fotocamere se lo usiamo correttamente. Una delle chiavi principali per scattare buone foto è il controllo della messa a fuoco.

mettere a fuoco perfettamente con la fotocamera mobile

Se nel tuo caso di solito non ottieni buone immagini, ti forniremo le chiavi per controllarlo dal tuo telefono. Anche se questo aspetto non è rilevante solo per le foto, perché nei video è importante anche riuscire a trasmettere esattamente ciò che vogliamo e di cui abbiamo bisogno. Prendi carta e penna, ma soprattutto metti in pratica e prova insieme ad altri tutto quello che ti spieghiamo.

L'autofocus si prende cura

In modo che non dobbiamo preoccuparci di nulla, gli smartphone di fascia bassa e persino di fascia alta hanno tecnologie basate sull'intelligenza artificiale aiutato da un laser in alcuni casi. Questo ci permette di dimenticarci completamente di doverci concentrare e ci fa risparmiare secondi preziosi che altrimenti dovremo dedicare a questo laborioso lavoro.

Guarda le foto con il cellulare usando la voce

Per renderlo una realtà, possiamo dividere questa tecnologia in tre sezioni basate sulle seguenti metodologie:

  • PDAF: gli smartphone che utilizzano questo metodo si affidano allo sfondo e alla prima persona, allineando artificialmente l'obiettivo per ottenere la massima nitidezza.
  • CDAF: un sistema elementare, ma efficace, che utilizza e riconosce l'immagine attraverso forme senza colori. In questo modo, cerca di trovare l'approccio corretto in ogni situazione.
  • Laser Auto-Focus: il metodo più completo e avanzato, poiché attraverso un segnale laser permette al cellulare di conoscere il punto del ricevitore, può raggiungere la massima velocità di messa a fuoco. Quel sistema, tuttavia, si basa anche sull'approccio PDAF per il resto della composizione.

In situazioni in cui la luce è minima, le cose possono complicarsi, soprattutto se non abbiamo come supporto il laser, che non necessita di alcun tipo di luce. In questi casi, l'intelligenza artificiale preposta non è in grado di riconoscere il bordo degli oggetti e può essere in costante cambiamento senza permetterci di scattare correttamente le immagini.

Prendi il controllo manuale

Per tutte quelle occasioni in cui abbiamo le idee chiare su ciò che vogliamo fotografare o anche solo per ottenere il risultato desiderato, possiamo metterci al lavoro e concentrarci con l'aiuto della nostra mano su un punto specifico . Questo è possibile in qualsiasi terminale, semplicemente toccando l'area dello schermo che vogliamo mantenere con la migliore nitidezza possibile.

enfoque manuale mov

Questo può anche essere bloccato, in modo che anche se spostiamo il cellulare e l'immagine cambia, la messa a fuoco rimane costante. Per ottenere ciò, dobbiamo tenere premuto il dito per alcuni secondi e un messaggio ci avviserà dopo che è stato bloccato. Nel caso in cui non funzioni, in altri modelli quello che devi fare è toccare il piccolo fermo che appare quando tocchi manualmente sullo schermo che mostrerà Modalità AF/AE bloccate , che disattiva la modalità automatica.

Impossibile con il grandangolo

Sebbene il terminale richieda la messa a fuoco anche in modalità grandangolare, questa non può essere adattata quanto può con l'obiettivo principale. In questo caso, si tratta di correggere la deformazione dell'obiettivo e ottenere la migliore nitidezza nell'intero spazio. Pertanto, anche se proviamo a posizionare un oggetto proprio di fronte, non se ne preoccuperà automaticamente e nemmeno in modalità manuale. La fotocamera in questo caso non è destinata a soddisfare la nostra intenzione.

Necessario in modalità macro

Al contrario di quanto abbiamo visto nell'ultra grandangolare, accade con la fotocamera macro. Sia che tu abbia il tuo obiettivo o lo dia vita attraverso il software, richiede messa a fuoco molto precisa . Per questo, si affiderà ai meccanismi che abbiamo visto e possiamo anche realizzarlo manualmente. In questo caso, la nitidezza è fondamentale, perché senza di essa l'oggetto non mostrerà la sua trama o le sfumature che otteniamo solo avvicinandoci molto.

Nella distanza

Dove c'è meno cambiamento rispetto all'obiettivo principale è quando miriamo in lontananza. Qui la fotocamera può prendere come punto rilevante o possiamo decidere per essa in qualsiasi zona. Tuttavia, a lunghe distanze solo il laser è in grado di ottenere un risultato in grado di sorprenderci, il resto delle opzioni soffre di problemi poiché la nitidezza si perde gradualmente.

Livello esperto

Per arrivare a fare ciò di cui abbiamo veramente bisogno, non solo possiamo sostenerci con il dito, ma utilizzando la modalità professionale dei telefoni cellulari, abbiamo la possibilità di scegli dove vogliamo concentrarci e che questo non cambia. Un'opzione particolarmente utile per quando facciamo fotografia creativa e dove lavoriamo con un treppiede.

enfoque manuale modo pro

Ideale per light painting, scene in una posizione nota o quando si cerca un risultato specifico. Tuttavia, non per altre situazioni perché quando si cambia la posizione dell'oggetto principale l'immagine non sarà sempre perfetta. Per cambiarlo, dobbiamo toccare l'opzione AF e spostare la posizione da sinistra a destra per spostarci da un punto di messa a fuoco più vicino all'infinito.

Fine dei problemi

Utilizzando un metodo o un altro, possiamo incontrare difficoltà che ci impediscono di sfruttare tutte le possibilità conosciute. Per fare questo, molte volte dobbiamo solo usare il buon senso e raggiungeremo in pochi secondi che il risultato è quello che vogliamo e immaginiamo.

La lente è sporca

Il motivo principale per cui nessun tipo di opzione per trovare il miglior risultato funziona correttamente è lo sporco. Con un obiettivo che non è in grado di percepire bene la realtà, non ci sarà modo di mettere a fuoco poiché non è in grado di distinguere oggetti ed elementi che fungono da supporto. Detto questo, non ci resta che passare un piccolo panno in microfibra o velocemente in una situazione specifica aiutarci con una maglia morbida per rimuovere i resti di sporco che rovinano il risultato.

muoviti

Sia che usiamo l'obiettivo principale o se lo facciamo con la macro, molte volte ci non raggiungere la nitidezza desiderata di pochi millimetri. Con un piccolo movimento delle nostre mani o del nostro corpo, facciamo riconoscere alla telecamera l'area e smettiamo di ballare con il punto di attenzione.

Non funziona

Anche in questo caso compaiono errori software, anche se fortunatamente basta chiudere l'app della fotocamera e riaprirla spesso per risolverlo.