HDMI: versione, hertz e risoluzione di questa interfaccia video

L'interfaccia multimediale ad alta definizione è diventata lo standard per la trasmissione di video su schermi di vario tipo e in varie aree. Poiché è utilizzato sia nel mondo dell'informatica che nell'elettronica di consumo. Tuttavia, nei suoi due decenni di esistenza e per adattarsi alle nuove standard, HDMI ha subito un'evoluzione importante. Qual è la versione più interessante di HDMI?

HDMI

Il passaggio dai classici televisori a tubo alla cosiddetta alta definizione basata su schermi derivati ​​da tecnologie LCD serviva ai creatori di contenuti multimediali per imporre un tipo di interfaccia per la trasmissione delle informazioni che impedisse la copia non autorizzata del contenuto. Nel caso del video VHS, sono stati aggiunti sistemi anti-copia che rendevano il contenuto da un nastro all'altro non copiato bene, ma con il DVD e tramite il cavo video composito era possibile copiare il contenuto di un film senza problemi.

Preoccupati per l'incipiente pirateria dei film in rete attraverso versioni codificate in formati come DivX, hanno finito per optare per la creazione di una nuova interfaccia video che hanno battezzato HDMI, per la sua costruzione hanno preso come riferimento lo standard DVI, senza tuttavia , hanno aggiunto due miglioramenti. Il primo era un supporto audio dallo stesso cavo e il secondo era HDCP, pensato per impedire la riproduzione e la copia di contenuti ad alta definizione.

Gli inizi dell'HDMI: dalla versione 1.0 alla 1.2

HDMI

La nascita della versione 1.0 dell'interfaccia HDMI è avvenuta nel 2003, a quel tempo televisori ad alta definizione, 1280 x 720 pixels a quel tempo, si contavano sulle dita delle mani. Inoltre, le prime console ad alta definizione come Xbox 360 e PlayStation 3 non erano altro che un progetto e formati come il Blu-Ray apparivano nelle indiscrezioni come notizie.

Le prime revisioni dell'HDMI non furono largamente adottate dal mercato, del resto i pannelli Full HD non esistevano ancora e altre interfacce video fornivano banda sufficiente per poter riprodurre a 720p e 60 Hz, motivo per cui la sua adozione è avvenuta molto più tardi. E cos'è che l'ha prodotto? Bene, l'aspetto del Blu-Ray che era accompagnato dalla console SONY di terza generazione che richiedeva un'interfaccia HDMI per poter trasmettere dati attraverso l'HDCP.

L'evoluzione da HDMI 1.0 a 1.2 è stata la seguente:

  • Aggiunta la versione 1.1 dello standard HDMI supporto per DVD Audio , consentendo la trasmissione del suono ai lettori dall'interfaccia e senza dover fare affidamento su cavi video compositi o componenti rossi e bianchi.
  • La versione HDMI 1.2 espansa la capacità audio fino a 8 canali . Di questo c'era una versione migliorata che era 1.2a e che aggiungeva il cosiddetto CEC o Electronic Consumer Control. Ciò consente di controllare il volume e alcune opzioni dell'immagine dalla stessa manopola di controllo.

HDMI da 1.3 a 1.4b, l'evoluzione con DSC

Evoluzione del cavo HDMI-1.3

A metà del 2006, l'HDMI non era ancora stato adottato su larga scala nel campo dell'elettronica di consumo, ma l'adozione degli schermi LCD aveva finalmente unificato due mondi separati da decenni, quello dei monitor per PC e dei computer. televisori. Da quel momento fino ad oggi, entrambi avrebbero condiviso buona parte delle tecnologie e si è reso necessario adottare risoluzioni e frequenze più elevate.

Il primo grande cambiamento nella prima grande evoluzione dell'HDMI? Un aumento della larghezza di banda che è passato da 3.96 Gbit al secondo velocità di trasferimento a 8.96 Gbit al secondo . Ciò gli ha permesso di raggiungere una risoluzione di 2560 x 1440 pixel a una frequenza di 144 Hz. Entrambi erano impossibili sui televisori all'epoca, ma rientravano chiaramente nelle esigenze dei monitor per PC.

La grande novità è stata Compressione DSC tecnologia, che si basa sull'interfaccia di uscita HDMI comprimendo le informazioni RGB di ciascun pixel. Il che gli ha permesso di raggiungere anche risoluzioni 2160 o 4K in determinate condizioni. L'interfaccia aveva una versione migliorata sotto forma di 1.4b, che aumentava la larghezza di banda a 10.2 Gbit al secondo, consentendo risoluzioni più elevate.

HDMI 2.0, supporto 4K

Interfaccia multimediale ad alta definizione 4K

Il salto dal Full HD al 4K è stato importante rispetto alla qualità dell'immagine quanto quello dalle risoluzioni PAL o NTSC a HD, ovviamente quattro volte più pixel richiedono quattro volte più informazioni per la trasmissione. Ecco perché alla fine del 2013 il consorzio di aziende che dettano gli standard HDMI e lo concordano tra loro ha deciso di creare la versione 2.0 dello standard, che nella sua versione iniziale ha raggiunto 18 Gbps e quindi si è ottenuto che in alcune risoluzioni precedentemente stabilite, non fosse richiesto l'uso della compressione DSC, che comprometteva la qualità dell'immagine.

Sebbene le sue grandi novità non riguardassero solo l'implementazione di una larghezza di banda e risoluzioni più elevate, ma con elementi come Supporto HDR , attraverso la versione 2.0a, supporto per l'audio 7.1 con Qualità di campionamento 192 KHz per canale. , supporto per monitor widescreen con un formato 21: 9 e sincronizzazione video e audio per la trasmissione video su Internet, progettata per piattaforme come Netflix che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana HBO che cominciavano a emergere in quel momento.

La versione 2.0 ha coinvolto anche il implementazione di un HDCP improved migliorato , che è fondamentale per la riproduzione di film Blu-Ray UHD, nonché di determinati contenuti trasmessi su Internet.

HDMI 2.1, la fine della strada?

Cavi HDMI 2.1

L'ultimo standard HDMI è 2.1, che consente di visualizzare video con risoluzione 8K, anche se solo a 30 Hz , in ogni caso il suo più grande vantaggio è l'aumento della sua larghezza di banda che ha subito un aumento a 48 Gbps , l'aumento è più importante nell'evoluzione dell'HDMI e gli consente di supportare un gran numero di risoluzioni senza DSC compressione in mezzo.

In realtà è una versione migliorata di HDMI 2.0 . Dal momento che al di fuori della larghezza di banda non fornisce notizie aggiuntive, ma questa è stata abbastanza grande da garantire la sua continuità per molti anni senza che apparissero versioni migliorate minori, cosa che ha influenzato l'evoluzione di HDMI 1.X, dove monitor e dispositivi video sono stati rapidamente fuori di data.

Quindi al momento non è prevista una versione migliorata, dal momento che il HDMI 2.1 è più che sufficiente per molti anni in poi. Cosa succede se colleghiamo due dispositivi di generazione diversa?

Nulla in realtà, solo che il trasferimento video si adatterà alla larghezza di banda della parte meno veloce. Questo aiuta tutti i dispositivi HDMI a essere compatibili con le versioni successive, anche se ad esempio la tua console Full HD non verrà riprodotta a 4K perché utilizza un'interfaccia con la versione 2.1 dello standard. Questo grazie al fatto che in tutte le versioni la forma, la distribuzione e la funzionalità dei perni è sempre stata la stessa.

Quindi, quando acquisti un cavo, assicurati che sia certificato per l'uso nella versione dell'interfaccia HDMI di cui hai bisogno. Ciò significa che per le versioni più recenti dovrai acquistare nuovi cavi se quelli che avevi erano destinati alle generazioni precedenti dell'interfaccia.

Versione HDMI supportata da ogni generazione

Risoluzione HDMI hz

Infine, vi lasciamo questa tabella, in modo che possiate sapere quali risoluzioni e frequenza di aggiornamento sono supportate dalle diverse generazioni dell'interfaccia HDMI. Con questo, potrai osservare in cifre la sua evoluzione durante i suoi due decenni di vita e sapere quali risoluzioni supporta un monitor in base alla versione di questa interfaccia video che è stata implementata sia sulla scheda grafica del tuo PC che sul monitor a cui è connesso. .