Strumenti gratuiti per verificare se il tuo disco rigido è rotto

Ci sono molte ragioni per cui il tuo PC potrebbe non funzionare correttamente (e questo include rallentamenti improvvisi, difficoltà ad avviarsi o spegnersi, schermate blu, ecc.), e uno di questi potrebbe essere il disco rigido. Se sospetti che il tuo disco rigido possa essersi rotto e non funzioni correttamente, in questo articolo ti diremo quali sono i migliori strumenti gratuiti che puoi usare per controllarne il file stato di salute e quindi sapere se devi cambiarlo o meno.

Strumenti gratuiti per verificare se il tuo disco rigido è rotto

Il disco rigido è come l'anima del PC, il luogo in cui viene archiviato tutto, dalle nostre foto e documenti al sistema operativo con cui funziona il PC. Quando inizia a causare problemi, ovviamente le cose iniziano ad andare male sul computer, e qui non importa se hai un hard disk meccanico convenzionale, un 2.5″. SSD oppure un SSD NVMe di ultima generazione: il modus operandi è quello e bisogna trovare una soluzione. E niente di meglio di questi strumenti gratuiti che ti diremo di seguito per questo.

Controlla se il disco rigido non funziona correttamente dal BIOS

A meno che tu non abbia un PC davvero vecchio, quasi tutti scheda madre i produttori dispongono di un'utilità integrata per controllare lo stato del disco rigido direttamente dal sistema BIOS . Molte volte ti abbiamo detto come entrare nel BIOS e proprio lì ti lasciamo il nostro tutorial collegato, poiché questo dipende da ciascun produttore, ma generalmente si tratta di premere ripetutamente CANC dopo aver acceso il PC.

BIOS comprobar disco duro

Una volta all'interno del BIOS, generalmente nelle opzioni avanzate troverai l'opzione che stiamo cercando, e il suo nome e posizione dipendono anche dal produttore. Nell'esempio sopra, si chiama "NVMe SSD Self-Test" ed è in Opzioni avanzate, e anche se dice "NVMe SSD" è anche utile per testare un disco rigido meccanico che ritieni non funzioni correttamente.

Questo avvierà un'utilità che ha un grande vantaggio rispetto a qualsiasi programma in cui esegui Windows, in quanto lo eseguirai prima che qualsiasi dato sul disco rigido venga caricato in memoria, il che significa che il disco rigido non è in uso e quindi è possibile eseguire un'analisi più completa del tuo stato di salute.

Ottimizza (SSD) e Deframmenta (HDD)

Da molto tempo Windows ha integrato lo strumento “Deframmenta e ottimizza le unità”, che non solo serve proprio a deframmentare e ottimizzare le unità (nel caso di SSD le ottimizza e nel caso di dischi rigidi le deframmenta, che è anche effettivamente ottimizzando), ma verificherà anche la presenza di qualche tipo di errore.

Deframmentazione SSD

Basta premere Start e digitare "defrag" e vedrai che hai un collegamento a questa utility. Seleziona l'unità che vuoi analizzare e clicca sul pulsante corrispondente, Windows farà il resto del lavoro (infatti se trova un errore proverà a ripararlo automaticamente).

Ai vecchi tempi (in MS-DOS e allora), il sistema veniva fornito con l'utilità SCANDISK per questo, ma dovresti sapere che ora lo strumento di deframmentazione viene fornito con esso intrinsecamente.

CHKDSK verificherà se il disco rigido non funziona correttamente

Un altro strumento integrato in Windows è CHKDSK (che letteralmente significa "controlla disco"). Questa utility controllerà di nuovo se c'è qualcosa che non va nel tuo disco rigido, ma anche nel tuo file system, e proverà a risolverlo automaticamente. Per eseguirlo, fai clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante Start e seleziona "Prompt dei comandi (amministratore)".

CHKDSK

Quindi devi semplicemente eseguire il comando: "chkdskx: /F" dove X: è il nome del drive da analizzare, solitamente C. Il sistema ti dirà che non può essere eseguito perché il disco è in uso, e ti chiederà se vuoi eseguire automaticamente la prossima volta che riavvii il tuo pc. Rispondi sì, riavvia il PC e il programma vedrà se c'è un problema sul disco rigido e lo risolverà se possibile.

Strumenti di terze parti che aiutano anche

Naturalmente, ci sono molti altri strumenti gratuiti che possono aiutarti a verificare se il tuo disco rigido o SSD non funziona correttamente, a partire dagli strumenti del produttore, come Samsung Magician per dischi rigidi e SSD di marca o LifeGuard Diagnostics per unità Western Digital. Tuttavia, ci piace molto Informazioni CrystalDisk , un'utilità che utilizziamo molto nelle nostre recensioni e che, oltre ad essere gratuita, portatile (non è necessario installarla) e molto leggera, ti mostrerà lo stato del disco rigido in un batter d'occhio . .

CDInfo non valido

Ovviamente non tutti questi strumenti ti aiuteranno a risolvere il problema (anche se come ti abbiamo detto, alcuni ci proveranno), ma almeno ti aiuteranno a sapere se l'hard disk o l'SSD è la causa del malfunzionamento del PC, e tu saprà qual è il componente che devi cambiare per risolvere il problema.