Exynos 2200, il processore Samsung con Ray Tracing

È tardato ad arrivare, ma è già stato presentato, il Samsung chip che si integrerà secondo indiscrezioni, il prossimo Samsung Galaxy S22 . Un cervello che arriva più preparato che mai a giocare con il cellulare grazie alle tecnologie che abbiamo visto nelle videoconsole. Sulla base di un AMD RDNA 2, promette di essere molto potente in tutti gli aspetti e situazioni.

Per rendere questo chip una realtà, l'azienda Samsung ha collaborato con ARM, quello incaricato di dare vita ad alcuni dei migliori chip che possiamo trovare. È sviluppato in 4 nanometri, per continuare a lucidare la potenza che i nostri smartphone ci offrono e che è diventato molto più di un semplice dispositivo per comunicare.

Exynos 2200, il processore Samsung con Ray Tracing

Creato in modo che il cellulare 'vola'

Ora che Samsung ha raggiunto il limite massimo, facendo funzionare tutte le applicazioni a pieno regime con il suo processore più potente, è giunto il momento di fare un ulteriore salto e passare direttamente al mondo dei giochi. Per questo motivo, il GPU, responsabile dell'elaborazione della grafica a tutto gas, è anche di particolare importanza in questo Exynos 2200. Lo fa grazie alla suddetta sezione, sotto il nome Xclipe.

processore samsung exynos

Non avremo problemi di velocità o elaboreremo nulla nello smartphone che include questo chip, grazie al fatto che è composto da un eccezionale core ARM Cortex-X2 e tre compagni ARM Cortex-A710. Ma è anche collegato a quattro core ARM Cortex-A510, quelli preposti a compiti che richiedono e possono essere completati pensando di estendere la batteria.

La tecnologia citata che spicca e che arriva direttamente dalle migliori console di gioco con il nome di Ray Tracing, riguarda il ray tracing, che serve a dare un realismo superiore a ciò che vediamo sui nostri smartphone. Con questo, lo schermo ci fa entrare nel gioco, permettendoci di divertirci realismo superiore in ombre, luci e movimenti . Un'esperienza che si preannuncia sorprendente.

Tutto quello che puoi dare

Sebbene i seguenti dati non ci assicurino che queste saranno le tecnologie che equipaggeranno tutti i dispositivi che lo utilizzano, sono importanti. Il processore può offrire il doppio della potenza del miglior chip Samsung della generazione precedente, può dotare gli smartphone di schermi 4K ad un massimo di 120 Hz o risoluzione QHD+ ad un massimo di 144 Hz.

Samsung Galaxy S21 mano

Nella sezione di creazione dei contenuti, il cervello ha anche la caratteristica di supportare sensori fino a 108 Mpx con registrazione 4K HDR a 30 FPS o addirittura 8K. Tutto questo insieme alla modalità HDR +, che sarà integrata dall'IA, che fa anche parte del chip, permettendoci di riconoscere le scene e assicurarci di ottenere sempre le migliori foto con i cellulari Samsung senza sforzo.

Non può mancare nemmeno la velocità di connessione sul chip Exynos 2200, con 5G che offrirà velocità che raggiungeranno i 10 Gbps . Sebbene non sia stato ancora confermato per il Galaxy S22, questo dovrebbe essere il suo utilizzo principale, almeno per il mercato europeo, dove solitamente ha il suo posto il processore creato da Samsung.