Esplorando l'evoluzione dei sensori del mouse per PC: ottici e laser

Così come il mercato delle tastiere offre diverse tipologie di tastiere a membrana o con switch diversi per soddisfare ogni esigenza, anche il mondo dei mouse per PC presenta una varietà di sensori da considerare.

Negli anni '90 i topi erano dotati principalmente di una pallina situata nella parte inferiore, che ruotava mentre muovevamo il mouse. Questo design era noto per l'accumulo di sporco, che richiedeva una pulizia frequente della pallina del mouse con acqua e sapone, oltre a preservare i meccanismi responsabili della traduzione dei movimenti sullo schermo del PC.

tipi di sensori del mouse

Questa tecnologia aveva i suoi svantaggi, poiché mancava di precisione e praticità. Nel corso degli anni, i tipi di sensori disponibili nei mouse si sono ampliati e oggi distinguiamo principalmente tra due tipi.

Tipi di sensori nei topi:

Sensori ottici:

  • I sensori ottici sono stati introdotti sul mercato nel 1999, in sostituzione dei tradizionali mouse a sfera. I mouse dotati di sensori ottici richiedono una superficie opaca per funzionare e non funzionano bene su vetri o tavoli altamente riflettenti. Questi sensori convertono i raggi luminosi in segnali misurabili e possono essere trovati in un'ampia gamma di modelli di mouse.
  • I sensori ottici sono accompagnati da una sorgente luminosa a LED che illumina la superficie, consentendo al sensore di tracciare i movimenti e trasmetterli allo schermo del PC. Tuttavia, a causa di questo tipo di illuminazione, la loro precisione può essere compromessa su superfici specifiche, poiché possono catturare informazioni eccessive che confondono il sensore.

Sensori laser:

  • I sensori laser funzionano essenzialmente allo stesso modo dei sensori ottici, la differenza principale risiede nel loro sistema di illuminazione. Invece di utilizzare LED per illuminare la superficie e rilevare cambiamenti di movimento, i sensori laser utilizzano raggi laser per una maggiore precisione, impedendo al mouse di registrare dati non necessari, come avviene con i sensori ottici.
  • A differenza dei mouse ottici, i mouse dotati di laser funzionano efficacemente su varie superfici, rendendoli adatti all'uso praticamente su qualsiasi tipo di tavolo, anche quelli con texture irregolari.

Scegliere l'opzione migliore:

Se prevedi di utilizzare il mouse su qualsiasi superficie tranne il vetro, un mouse ottico è la scelta ideale. Questi mouse sono convenienti e più che sufficienti per le attività quotidiane dell’ufficio. Se riscontri problemi con la superficie del tuo tavolo, un semplice tappetino per mouse può risolvere il problema senza richiedere un investimento più significativo in un mouse da gioco.

Tuttavia, per i giocatori che cercano la massima precisione e reattività, soprattutto per i loro giochi per PC preferiti, i mouse con sensori laser sono la scelta migliore. Questi sensori sono tipicamente presenti nei mouse da gioco e offrono un livello di precisione più elevato. Sebbene possano essere più costosi dei mouse ottici standard, offrono la migliore qualità di risposta per gli appassionati di giochi.

In definitiva, la scelta tra sensori ottici e laser dipende dall'uso previsto. Per le attività quotidiane e l’informatica generale, i mouse ottici sono più che adeguati. Al contrario, per i giochi e le applicazioni che richiedono un controllo preciso, i sensori laser offrono prestazioni ineguagliabili e valgono bene l'investimento.