CGI e Deepfake: come funzionano e come eseguirli con il tuo cellulare

CGI e Deepfake

Con i progressi tecnologici di oggi applicati al cinema, alla televisione o alla pubblicità stessa, si possono ottenere cose incredibili. Questi progressi e gli ultimi movimenti in il settore audiovisivo è tornato di moda parlare di elementi totalmente falsi creati dal computer, sostituzione di volti o addirittura ringiovanimento di attori in modo che sembrino 30 anni più giovani. Oggi vogliamo parlarvi, e chiarire alcuni dubbi, sul due tecniche più popolari in questo settore: CGI e deepfake .

CGI vs DeepFake: cosa sono e in che modo differiscono

Nonostante il fatto che negli ultimi anni parlare di questo argomento sia diventato molto popolare, queste tecniche (soprattutto CGI) sono qualcosa che è stato utilizzato per molto tempo nei film, in TV e nella pubblicità. Ma, naturalmente, l'ignoranza del pubblico di queste tecniche di solito può portare a confusione o persino a pensare che siano solo "cose ​​fatte dal computer". La verità è che sono elementi totalmente diversi, ma possono essere complementari.

Da un lato abbiamo il CGI tecnica o "Immagini generate al computer", note anche come immagini generate al computer. Questi tipi di grafica, sia in 3D che in 2D, sono spesso utilizzati in arte, film, programmi televisivi e pubblicità o videogiochi.

Con riferimento al cinema e alla televisione, la CGI viene spesso utilizzata per ricreare scene che, in molti casi, lo sarebbero molto più costoso da creare nella vita reale piuttosto che generarli attraverso tecniche di elaborazione avanzate con i computer. Ma, portandolo all'estremo, ci sono scene che se non fosse per la CGI ci sarebbero scene che non sarebbe possibile ottenere altrimenti, come, ad esempio, che un attore o attrice deceduto appaia in un film o in una serie. Un esempio di CGI potrebbe essere la grafica generata al computer per la popolare serie The Mandalorian.

D'altra parte, la Deepfake tecnica è un acronimo in inglese formato dall'unione della parola falso ("Falso" in spagnolo) e apprendimento profondo ("Apprendimento profondo" in spagnolo). Questa è una tecnica eseguita dall'intelligenza artificiale informatica che viene spesso utilizzata nei film o in televisione principalmente per sostituire i volti, ringiovanirli o invecchiarli in modo ultra realistico. È vero che è, ancora una volta, qualcosa di fatto al computer ma questa tecnica richiede l'utilizzo di 2 fonti reali.

In modo che tutti lo capiamo bene e lo spieghiamo in modo molto semplice, attraverso il uso di intelligenza artificiale e riconoscimento facciale , vengono analizzate tutte le caratteristiche di un modello “A” a cui si vuole, ad esempio, sostituire il volto con quello di un'altra persona. Ora con il nostro modello “B”, il cui volto è stato selezionato per la sostituzione, dobbiamo creare un “database” di ogni caratteristica del suo volto sia con un video che attraverso molte fotografie con diverse angolazioni. Una volta estratti tutti i dati morfologici dal volto del soggetto B, viene eseguito un allineamento dei tratti del viso del soggetto A per “fissare” il suo volto a tutte le possibili angolazioni. Una volta note le caratteristiche di entrambi i modelli, l'allineamento di entrambe le facce viene effettuato utilizzando tecniche di computer computing, ottenendo come risultato qualcosa di simile ad una maschera sul volto del soggetto A. profondo, la composizione e vfx servono per “eliminare l'eccesso”.

il risultato finale , se è stato fatto correttamente, è che il carattere A è tremendamente simile (in termini di morfologia del viso) a B. Un esempio di deepfake potrebbe essere quello nell'immagine seguente, in cui è stato sostituito il volto di Jack Nicholson in “The Shining” di quello dell'attore Jim Carrey.

Il CGI e Deekfake più popolari

Ora che sai qualcosa in più su queste tecniche popolari utilizzate nei film, in televisione e in molti altri media, vogliamo mostrarti alcuni dei CGI e deepfake più popolari del momento. Alcuni sono stati piuttosto criticati e ora spieghiamo perché.

Il criticato CGI di The Mandalorian

Luke Skywalker - Il Mandaloriano

Come abbiamo già accennato poche righe fa, utilizzare la tecnica CGI al cinema per implementare i personaggi è all'ordine del giorno. E lo hanno fatto nell'ultimo episodio di Il mandaloriano 2 con la ricomparsa di a molto giovane Luke Skywalker .

Non c'è una dichiarazione ufficiale della Disney che spieghi le procedure seguite per queste scene, ma ciò che è evidente è che non erano così raffinate come dovrebbero essere (e tanto più conoscendo i budget che vengono gestiti).

Dopo l'euforia dei fan dopo aver visto uno dei loro personaggi preferiti “riportato in vita” con l'aspetto che aveva negli anni '70, le critiche all'irrealismo che queste scene contenevano non tardarono ad apparire.

Cogliere l'attimo, i creatori di Sam e Niko , con Youtube. canale specializzato in editing video ed effetti speciali, ha deciso di provare a migliorare queste scene e lo hanno fatto.

Come spiegano in uno dei loro video, loro analizzato a fondo i movimenti e le caratteristiche del viso (insieme con il errori di illuminazione e texture che commentano le clip in cui compare Luke). Quindi, tirando l'archivio, hanno analizzato un gran numero di video e fotografie del personaggio quando aveva l'aspetto desiderato. Dopo tutta questa analisi, e con l'aiuto di un team ultra potente per elaborare tutto, hanno utilizzato il file Tecnica deepfake per posizionare una maschera di Luke Skywalker sulla scena creata dalla Disney in The Mandalorian.

Il tuo risultato è stato migliore? Puoi giudicare tu stesso guardando il suo video ma, secondo noi, il miglioramento è notevole.

CGI di Will Smith in Gemelli

Un altro dei casi più popolari di applicazione di queste tecniche negli ultimi anni è stato nel film Gemini . In esso possiamo vedere un Will Smith di 51 anni che combatte contro un altro "Will" di 23 anni.

Ancora una volta, la generazione di grafici tramite computer insieme riconoscimento facciale e tecniche di intelligenza artificiale ci ha permesso di analizzare ogni caratteristica del viso dell'attore nel 2019, per poi fonderle con le immagini del suo aspetto quando aveva appena 20 anni. Fortunatamente, Will Smith ha un ampio archivio di scene in questo periodo come nel film Due poliziotti ribelli , o Men in Black .

Will stesso spiega parte del processo (mostrando molte immagini dietro le quinte) in un video sul suo canale YouTube.

Deepfake a Lola Flores

Non poteva mancare l'ultima pubblicità del birrificio Cruzcampo come chiaro esempio in cui, utilizzando la tecnica Deepfake, la famosa cantante Lola Flores è stata resuscitata .

Se vuoi sapere in dettaglio come è stata applicata questa tecnica per generare la pubblicità individuare, sul canale YouTube stesso l'azienda ha raccontato il processo in un video.

L'era mobile: app per creare Deepfakes con il tuo cellulare

Come abbiamo accennato all'inizio di questo articolo, le tecnologie avanzano a passi da gigante e, cose per le quali prima avevamo bisogno di un'apparecchiatura estremamente potente, ora possiamo farle con il nostro telefono cellulare.

il Deepfakes la tecnica è un altro esempio di questo. Ce ne sono vari applicazioni che ci permettono di scattare un selfie e, in pochi secondi, posizionare la nostra faccia su personaggi di fama mondiale come Harry Potter , Shakira o il capitano Jack Sparrow , Tra molti altri.

Come puoi immaginare, si tratta di modelli già pronti in cui, con calcoli inferiori a quelli fatti in un film o in TV, ci permette di posizionarvi il nostro volto in modo semplice ma abbastanza efficace. Non abbiamo intenzione di ingannare nessuno, ma postare sui social network o ridere è più che sufficiente.

Un esempio di questo è il Rifaccia app. Come abbiamo detto, è semplice come seguire i passaggi forniti dall'applicazione e, dopo aver scattato un selfie e averlo analizzato, possiamo sostituire i nostri volti al posto di personaggi noti di diverso tipo. Naturalmente, ti abbiamo già avvertito che se vuoi goderti appieno questa app, dovrai pagare.

Un altro esempio è l'applicazione iface, disponibile solo per Apple telefoni. L'operazione è identica alla precedente:

  • Avviamo l'app.
  • Ci chiede di fare un selfie per analizzarlo.
  • Scegliamo tra uno dei modelli gratuiti che ha il loro catalogo e, in pochi secondi, abbiamo il nostro volto in quello di un attore, cantante o personaggio pubblico noto.

Ma, ancora una volta, dovremo andare alla cassa per sfruttare tutti i modelli di questa applicazione.