5 piccoli cambiamenti in cucina per risparmiare sulla bolletta della luce

Possiamo risparmiare elettricità nella nostra casa attraverso diversi metodi. A volte piccoli cambiamenti possono significare grandi risparmi. Ci sono alcuni elettrodomestici che soprattutto possono avere un grande consumo. Per questo motivo, in questo articolo daremo alcune raccomandazioni risparmiare elettricità in cucina . È qualcosa che chiunque può fare e pagare meno sul conto.

5 consigli per risparmiare energia elettrica in cucina

5 piccoli cambiamenti in cucina per risparmiare sulla bolletta della luce

Proprio gli elettrodomestici che abbiamo nel cucina sono quelli che consumano di più. Possono rappresentare una parte molto importante della fattura totale ogni mese. Questo rende ancora più importante cercare di adottare misure per non spendere più del necessario.

Controlla la temperatura del frigorifero

Senza dubbio, la frigorifero è un elettrodomestico che consuma molta elettricità. Si stima infatti che in alcuni casi possa arrivare fino al 30% del totale della bolletta. Dobbiamo cercare di risparmiare il più possibile quando possibile e non sprecare energia con questo apparecchio. E sì, un piccolo cambiamento può significare un risparmio.

In questo caso si tratta di controllare la temperatura. Semplicemente salendo di grado puoi risparmiare. Idealmente, il frigorifero dovrebbe essere tra 5 e 7 gradi. Non hai bisogno che io sia da meno. Se per errore lo hai a 3 gradi, ad esempio, prova ad alzarlo di 1 o 2 gradi e risparmierai energia elettrica.

Usa programmi efficienti

Alcuni elettrodomestici, come le lavastoviglie, te lo consentono impostare programmi diversi . Non servono per lavorare al massimo, per consumare molta elettricità. Quindi, gestisci bene quale programma intendi utilizzare e quindi puoi controllare per quanto tempo sarà attivo, a quale potenza, ecc.

I programmi eco sono generalmente molto utili in questi casi per ottenere risparmi. Non è necessario surriscaldare l'acqua della lavastoviglie, o agire per un tempo eccessivo, a meno che non si abbiano stoviglie molto sporche. Pertanto, può essere utile modificare il programma che si intende utilizzare.

Disconnetti ciò che non usi

Tutto ciò che è collegato all'elettricità consumerà. Anche se non lo indossiamo, qualcosa si consumerà. Questo è ciò che è noto come consumo fantasma e può rappresentare tra il 7 e il 10% della bolletta totale. Ad esempio, l'orologio a microonde potrebbe consumare costantemente.

Il nostro consiglio è di scollegare tutti questi dispositivi e collegarli solo quando li utilizzerai. In questo modo risparmierai energia al massimo e pagherai meno sulla bolletta. È un piccolo cambiamento che può tornare utile.

Cambia i tuoi vecchi elettrodomestici

Hai elettrodomestici molto vecchi ? Parliamo ad esempio di frigorifero, microonde, forno… Forse sei interessato ad acquistarne uno nuovo che sia molto più efficiente e consumi meno luce. Sebbene sia un investimento economico a breve termine, a lungo termine può tornare utile pagando meno l'elettricità.

Tieni presente che gli elettrodomestici attuali non hanno nulla a che vedere con quelli di qualche anno fa in termini di consumi energetici. Sono molto più ottimizzati e avrai un consumo molto inferiore.

Ventajas y desventajas de una cucina intelligente

Approfitta della domotica

Naturalmente, qualcosa che puoi fare per risparmiare elettricità in cucina è usare automazione domestica . Sono sempre di più gli elettrodomestici intelligenti che puoi utilizzare per automatizzare le attività, programmare l'accensione o lo spegnimento, ottimizzarne l'utilizzo... Questo ti aiuterà anche a risparmiare sulla bolletta della luce.

L'obiettivo è rendere gli elettrodomestici da cucina più ottimizzati e utilizzare meglio le risorse. Anche il fatto di programmare l'accensione e lo spegnimento può essere molto utile.